domenica 29 aprile 2012

Indovina... il colore della cena!!!

Ieri sera ho sistemato un altro tassello lasciato "in sospeso" nel puzzle della mia vita... Premessa breve: nel 2003, stanca del rapporto che si era creato con il capo appena arrivato (allora non ero ancora entrata in ruolo come maestra e lavoravo per l'Amplifon come audioprotesista), con mio marito si tirò fuori dal cassetto un sogno, legato alla mia passione per la cucina: aprire un ristorantino stile francese, pressochè vegetariano... Decidemmo allora  di non partire da zero, data la mia inesperienza, di fatto, ma di rilevare una gastronomia ventennale... L'inizio di un vortice di informazioni sbagliate, indicazioni inadeguate e incompetenze da parte degli enti pubblici e della commercialista cui ci siamo rivolti che ci trascinarono in un incubo, che conclusosi a forza (perchè nel frattempo sono rimasta incinta e ho avuto Nahele!) quando regalammo tutto quello che c'era nel negozio.
Ebbene, ieri sera ho avuto la mia "rivincita"... Ieri sera sono stata la chef di un ristorante moooolto particolare: l'Associazione AveEva-gopi sai ma organizza delle cene a Milano e ha chiesto a me e ad un altro chef di preparare delle serate a tema!!!Io e Michele (l'altro chef) abbiamo pensato a "I colori del ben-essere"; alla fine di marzo lui ha preparato una cena "viola", io ieri sera l'ho preparata "verde"...
  • risotto con asparagi e pesto rustico
  • tris di broccoli al vapore di tè verde con padellata di zucchine alla menta su agretti al vapore e lenticchie all'indiana con quenelle di crema di fave e basilico
  • pane di farro agli spinaci, pane di kamut alle olive, focaccia di kamut al rosmarino (tutto con lievito madre)
  • crostata di kiwi con pistacchi
  • tè verde al gelsomino, per concludere

Mio marito (tesoro senza eguali!) è riuscito a fare delle foto qua e là della mise en place...
e della presentazione del secondo piatto...
Ho preparato anche dei fascicoletti con le ricette da distribuire a chi le avesse volute e questa era l'introduzione che ho scritto:

Alimentarsi… consapevolmente!!!
Ecco la primavera. Dopo il lungo freddo invernale la Natura si risveglia coi primi boccioli sui rami, le timide gemme che si trasformeranno in frutto e… le tenere foglie delle prime erbe 
che coraggiosamente mostrano il loro verde di mille tonalità.
Il VERDE, nella medicina cinese, è il colore dell’elemento Legno (che in primavera ha nuova linfa) e quindi della stagione che risveglia Mente, Anima e corpo al nuovo, al ripulirsi… dentro e fuori! 
E la Natura, che la sa lunga!, sa cosa regalare al nostro organismo per rinnovare
 le cellule stanche e appesantite dal freddo e dall’alimentazione dell’Inverno…
I primi organi a doversi ripulire/rinnovare sono il FEGATO e i RENI: ecco perché in campagna si trovano ovunque erbe selvatiche amare e depurative, come il tarassaco, la borragine, la malva, l’ortica, gli asparagi selvatici. Nell’orto possiamo trovare piccole perle verdi, come i piselli e le fave o le prime zucchine e la rucola piccantina o la portulaca e le erbe aromatiche che si godono il sole: tra queste il basilico (il cui sapore ci accompagna poi per tutta l’estate e il cui olio essenziale è tonico e digestivo) 
e la menta (digestiva e rinfrescante).
Dall’Inverno appena finito attingiamo ancora qualche frutto ricco di vit. C o di zolfo, che ci proteggono contro i raffreddori dei primi sbalzi di temperatura, tipici della Primavera:
 i kiwi (un frutto che ha origini lontane, ma che si è trovato bene a stare qui da noi!) 
e i broccoli (con tutta la loro allegra famiglia di cavolfiori).
Alimentarsi con consapevolezza significa mangiare con gusto senza ricercare troppo distante da casa le energie naturali che ci fanno bene. 
Poiché nulla è lasciato al caso in Natura, il verde della
clorofilla contenuta nell’erbette novelle riaccende di vitalità il nostro organismo che ha sete di luce, di pulito, di acqua nuova e di leggerezza (non è forse vero che al primo sole, siamo già pronti a toglierci di dosso i vestiti pesanti?!? Allo stesso modo il nostro organismo, istintivamente, vuole liberarsi delle tossine accumulate nei mesi freddi!!!)
E allora… GODIAMOCI IL VERDE CHE CI RINNOVA E CI FA STAR BENE!!! 
Bon appetit!!!

Insomma... enormi soddisfazioni e un senso di leggerezza per la chiusura di un "cerchio" che mi aveva lasciato pesante il cuore... Ieri sera il colore dell'equilibrio, della Primavera che rinnova e rinasce (e del ristorante che avrei aperto...) ha "risanato" una parte di me che non aveva ancora trovato pace...
Ringrazio l'Universo che mi ha dato questa possibilità in questo momento di grandi cambiamenti!!! E ringrazio Dolores (co.fondatrice dell'Associazione) per avermi chiesto di partecipare a questo progetto!!!
Mille benedizioni alla convivialità consapevole e al cibo... che guarisce nei modi più impensati...

Buona domenica a tutt*

6 commenti:

  1. ciao Silvia
    sono contenta che sei riuscita in parte a realizzare un tuo sogno ... che menù spettacolare e bellissima l'idea dei menù colorati poi anche al tavola era in tema!!!
    Fantastica anche la presentazione del libretto con le ricette ... tutto molto bello e curato
    un abbraccio e buona domenica anche a te Patrizia

    RispondiElimina
  2. Grazie del sostegno, cara!!!
    Un abbraccione e serenità

    RispondiElimina
  3. Complimenti!! Dalle foto sembra una cena veramente particolare, curata col cuore, e il "prodotto" immagino sia stato anche particolarmente gustosto. Sono felice per te: per la soddisfazione e la chiusura del cerchio che questa opportunità ti ha regalato.
    Buona vita

    RispondiElimina
  4. che bella idea! e che brava!

    RispondiElimina
  5. @ tutti:Grazie infinite per il vostro sostegno!!!
    Vi abbraccio con tanto affetto!!! :)
    A presto!
    Silvia

    RispondiElimina